I Musei

Ad accogliere il progetto Giovani Creativi come Manifesto culturale della nuova generazione, i Musei di Roma. Questi spazi diventano simbolo, punto di contatto e di dialogo, luoghi di accesso che abilitano una nuova visione di cultura proprio negli spazi consacrati all’Arte.

I Musei

Ad accogliere il progetto Giovani Creativi come Manifesto culturale della nuova generazione, i Musei di Roma. Questi spazi diventano simbolo, punto di contatto e di dialogo, luoghi di accesso che abilitano una nuova visione di cultura proprio negli spazi consacrati all’Arte.

Castel Sant'Angelo

Sito archeologico, fortezza e prigione, residenza pontificia: questo museo riflette le sue numerose variazioni d’uso ed è considerato area archeologica e museo, per le eterogenee collezioni qui confluite in diversi momenti.

Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini

Palazzo Barberini, palazzo barocco per eccellenza, è frutto del lavoro dei più importanti architetti e artisti del Seicento: Maderno, Bernini, Borromini, Pietro Da Cortona. Con un allestimento delle principali scuole pittoriche dal Duecento al Settecento, il Palazzo ospita opere di maestri come Raffaello, Tintoretto, Caravaggio, Guido Reni, Guercino, Canaletto.

Galleria Corsini

La galleria Corsini è l’unica quadreria settecentesca romana ad essere ancora oggi inalterata: questo perché, nel 1883, al momento della vendita del palazzo al Regno d’Italia, il principe Tommaso Corsini donò, in blocco con l’edificio, l’intera collezione di opere, ampliata con quelle dei maestri del Seicento e della tradizione cinquecentesca italiana.

Galleria Spada

La maggior parte delle opere esposte nella Galleria Spada proviene dalla collezione di Bernardino Spada, poi accresciuta da nuove acquisizioni. La Collezione fu ricomposta dopo la Seconda Guerra mondiale e comprende dipinti, sculture, arredi e mobili d’epoca, e conserva opere di Guercino, Orazio Gentileschi, Guido Reni. Nel cortile è visitabile la celebre Galleria Prospettica del Borromini.

Museo Nazionale di Palazzo Venezia

Le raccolte del Museo si sono formate dal  primo nucleo di sculture e opere, provenienti da Castel Sant’Angelo, dalla galleria Nazionale d’Arte Antica e dalle collezioni del Museo del Collegio Romano. Oggi il Museo ha ridefinito la sua fisionomia di grande Museo delle Arti Applicate, conservando materiali artistici di varia natura ed epoche storiche.

Galleria Nazionale

La Galleria Nazionale nasce nel 1883 per iniziativa del Ministro Baccelli, come Museo atto ad ospitare opere di artisti contemporanei. L’edificio accoglie la più grande collezione di arte contemporanea italiana: oltre 4400 opere di pittura e scultura e circa 13000 disegni di stampe e artisti, in prevalenza italiani, nel periodo compreso tra Ottocento e Novecento: da Canova, Duchamp, Man Ray, Sironi, Degas, Van Gogh, Monet, fino a Pollock, Burri e Fontana.

Castel Sant' Angelo

Sito archeologico, fortezza e prigione, residenza pontificia: questo museo riflette le sue numerose variazioni d’uso ed è considerato area archeologica e museo, per le eterogenee collezioni qui confluite in diversi momenti.

Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini

Palazzo Barberini, palazzo barocco per eccellenza, è frutto del lavoro dei più importanti architetti e artisti del Seicento: Maderno, Bernini, Borromini, Pietro Da Cortona. Con un allestimento delle principali scuole pittoriche dal Duecento al Settecento, il Palazzo ospita opere di maestri come Raffaello, Tintoretto, Caravaggio, Guido Reni, Guercino, Canaletto.

Galleria Corsini

La galleria Corsini è l’unica quadreria settecentesca romana ad essere ancora oggi inalterata: questo perché, nel 1883, al momento della vendita del palazzo al Regno d’Italia, il principe Tommaso Corsini donò, in blocco con l’edificio, l’intera collezione di opere, ampliata con quelle dei maestri del Seicento e della tradizione cinquecentesca italiana.

Galleria Spada

La maggior parte delle opere esposte nella Galleria Spada proviene dalla collezione di Bernardino Spada, poi accresciuta da nuove acquisizioni. La Collezione fu ricomposta dopo la Seconda Guerra mondiale e comprende dipinti, sculture, arredi e mobili d’epoca, e conserva opere di Guercino, Orazio Gentileschi, Guido Reni. Nel cortile è visitabile la celebre Galleria Prospettica del Borromini.

Museo Nazionale di Palazzo Venezia

Le raccolte del Museo si sono formate dal  primo nucleo di sculture e opere, provenienti da Castel Sant’Angelo, dalla galleria Nazionale d’Arte Antica e dalle collezioni del Museo del Collegio Romano. Oggi il Museo ha ridefinito la sua fisionomia di grande Museo delle Arti Applicate, conservando materiali artistici di varia natura ed epoche storiche.

Galleria Nazionale

La Galleria Nazionale nasce nel 1883 per iniziativa del Ministro Baccelli, come Museo atto ad ospitare opere di artisti contemporanei. L’edificio accoglie la più grande collezione di arte contemporanea italiana: oltre 4400 opere di pittura e scultura e circa 13000 disegni di stampe e artisti, in prevalenza italiani, nel periodo compreso tra Ottocento e Novecento: da Canova, Duchamp, Man Ray, Sironi, Degas, Van Gogh, Monet, fino a Pollock, Burri e Fontana.

Un progetto a cura di TWM Factory
Tutti i diritti riservati ®